Gibilterra

Gibilterra

Gibilterra, conosciuta anche come the Rock, è una colonia britannica che si trova all’estremità meridionale della penisola iberica dove il Mar Mediterraneo si incontra con l’Oceano Atlantico. Per gli antichi greci e romani questa rocca calcarea, alta anche 426 metri, con scogliere a strapiombo sul mare, era una delle due Colonne d’Ercole che, insieme a quella di Jebel Musa in Marocco, segnava il confine del mondo antico.

Oggi Gibilterra è un’incredibile città cosmopolita dove si incontrano le culture e le storie inglesi, spagnole, genovesi e nordafricane.

Cosa vedere a Gibilterra

L’inconfondibile profilo della roccia calcarea di Gibilterra si erge sulla punta estrema della penisola iberica, nella baia di Algeciras. Una rilassante passeggiata a Gibilterra vi porterà a scoprire il centro della città, tipicamente inglese, e il castello moresco, una delle poche testimonianze della dominazione araba.

Gibilterra è stata il pomo della discordia tra spagnoli e inglesi tanto da essere totalmente distrutta durante gli assedi del XVIII secolo. Ogni segno della dominazione araba e spagnola è stato sostituito da elementi britannici e passeggiare lungo la pedonale Main Street dà davvero la sensazione di trovarsi oltre la Manica.

La città e il porto si trovano sul versante est della Rocca, oggi una riserva naturale raggiungibile in funicolare. Dalla Rocca, che si staglia a mille e 400 metri sul livello del mare, si ammirano dei paesaggi meravigliosi e, quando il vento soffia da da Ovest, è possibile ammirare le migrazioni degli uccelli, come rapaci e cicogne, dall’Africa verso l’Europa. Nella riserva, in modo particolare presso la Apes’Den, è possibile anche venire a contatto con i famosi macachi, delle scimmie selvatiche introdotte nei secoli scorsi dall’Africa.

All’estremità nord della Rocca si trovano i Siege Tunnels, un sistema di gallerie lungo oltre 70 chilometri scavate nella parete rocciosa nel corso del XVIII secolo dai soldati britannici durante il Grande Assedio.

Il Gibraltar Museum espone importanti reperti riguardo la storia e le dominazioni succedutesi a Gibilterra, ad esempio i bagni arabi, considerati i meglio conservati in Europa, e un teschio di una donna di Neanderthal di 100 mila anni fa ritrovato in questa terra nel 1840.

Interessante anche il commovente cimitero di Trafalgar, luogo dove si trovano le tombe dei numerosi marinai britannici caduti a Gibilterra in seguito alla battaglia di Trafalgar del 1805, e il giardino botanico di Alameda. A 20 minuti di cammino dalla stazione della funicolare si trova la St Michael’s Cave, una grande grotta naturale usata come rifugio dagli abitanti neolitici della Rocca e oggi utilizzata per spettacoli teatrali e concerti. Al suo interno si trova anche un caffè.

Come arrivare a Gibilterra

Gibilterra dispone di un piccolo aeroporto collegato con le città di Londra e Manchester, ma è facilmente raggiungibile anche dalle città dell’Andalusia, sia in autobus che in automobile. Molto facile da raggiungere anche dalla stazione degli autobus di La Linea de la Concepcion si trova a soli cinque minuti a piedi dal confine inglese.

Per entrare nel territorio di Gibilterra in automobile o in motocicletta non è richiesta nessuna tassa da pagare ma è necessario avere con sé il certificato di assicurazione, i documenti di registrazione, la targa con la nazionalità e la patente di guida. Spesso, per evitare le code al confine, si preferisce posteggiare l’auto nei vicini parcheggi di La Linea e raggiungere Gibilterra a piedi.

Infine, ogni venerdì, dal terminal che si trova di fronte al parcheggio degli autobus, un traghetto della FRS raggiunge Tangeri in Marocco in circa 1h15. I biglietti si acquistano presso Tuner & Co in 67 Irish Town.

Visite guidate a Gibilterra

Stai per partire per l’Andalusia e intendi fare un’escursione a Gibilterra? Vedi tutte le visite guidate e prenota il tuo tour prima di partire!

directions_walkScopri tutti i Tour a Gibilterra

In aereo

Gibilterra è collegata quotidianamente con l’Inghilterra dalle seguenti compagnie aeree:

  • GB Airways, da/per  Londra Gatwick e Londra Heathrow;
  • Monarch Airlines, da/per Londra Luton e Manchester.

Come spostarsi a Gibilterra

Il tratto di strada che collega la frontiera di Gibilterra al centro della città è lungo solamente un chilometro e mezzo ed è percorso dalle linee locali di autobus. La quasi totalità del territorio di Gibilterra, meno di 7 chilometri quadrati, compresa la parte superiore della Rocca, è visitabile a piedi, in auto e in moto.

Molte persone preferiscono spostarsi a piedi visto che il centro città è pianeggiante ma spostandosi verso sud iniziano i pendii alla base della parete rocciosa. Alcune strade, soprattutto quelle della Rocca, possono essere molto ripide e in questi casi vi consigliamo di affidarvi ai taxi. La Rocca è raggiungibile anche con la funicolare.

Dall’aeroporto di Gibilterra potete prendere l’autobus numero 9, in partenza ogni 15 minuti. Tutti i biglietti possono essere acquistati sul bus.

Vi consigliamo di noleggiare un motorino o una bicicletta per andare alla scoperta di Gibilterra.

Shopping a Gibilterra

Gibilterra offre molte opportunità per lo shopping e non solo perché la maggior parte dei marchi britannici e internazionali del calibro di BHS, Marks & Spencer, Next, Mothercare, Mango, Peacocks, Wallis, Evans, Adams, Tommy Hilfiger, Monsoon, Oasis si trovano qui ma soprattutto perché è esente dall’Iva, l’Imposta su Valore Aggiunto, e ciò comporta la possibilità di fare veri affari!

Profumi, gioielli, porcellana, cristalli  sono solo alcuni degli acquisti più gettonati a Gibilterra. La pedonale Main Street, che attraversa tutta la città, è uno dei luoghi ideali per lo shopping: i negozi rispettano l’orario continuato dalle 10.00 alle 18.00 e, anche se la valuta è la sterlina, quasi tutti accettano senza problemi l’euro. Il sabato i negozi chiudono alle 13.30 e la domenica non aprono proprio i battenti.

Se preferite i centri commerciali recatevi a Casemates Square, proprio all’inizio di Main Street, o Ocean Village, fiancheggiato da yacht di lusso e un sacco di posti per mangiare, bere e fare festa!

Biglietti & Tour
da 27 €
Mostra dettagli
Percorri la panoramica Costa del Sol e trascorri la giornata nel paradiso dello shopping di Gibilterra: scopri le migliori marche con prezzi da duty-free, per comprare souvenir, regali e articoli alla moda!
Valutazione turisti
Categoria Tour a piedi
Località Costa del Sol

Dove mangiare a Gibilterra

Gibilterra offre numerosi ristoranti e pub dove è possibile mangiare sia specialità inglesi che spagnole.

  • Café Solo, Grand Casemates Sq 3
  • Cannon Bar, 27 Cannon Lane
  • Clipper, 78b Irish Town
  • House of Sacarello, 57 Irish Town
  • Nuno’s, Sir Herbert Miles Rd

Informazioni utili su Gibilterra

Assistenza Sanitaria

St Bernard’s Hospital, servizio di pronto soccorso 24/24h, tel. 79700

Emergenze

  • Polizia e Pronto Soccorso, tel. 199
  • Stazione di Polizia, 120 Irish Town

Visti e Documenti

Per entrare a Gibilterra è necessario avere un passaporto o una carta d’identità di un Paese dell’Unione Europea. Chi è in possesso di un passaporto dell’Unione Europea, Stati Uniti, Canada, Australia, Nuova Zelanda e Sudafrica non ha bisogno del visto.

Dipartimento dell’Immigrazione di Gibilterra, tel 51725

Posta e Internet

  • Ufficio postale, 104 Main st.
  • Pc Clinic & Computer Centre, 17 Convent Place

Cambio

Le monete correnti sono la Sterlina di Gibilterra e la Sterlina Inglese, intercambiabili tra loro.
L’Euro è accettato ma non per i telefoni pubblici e gli uffici postali. Inoltre il tasso di cambio non è molto favorevole.
Le banche sono aperte dalle 9 alle 15.30

Shopping

A Gibilterra i negozi sono aperti solitamente dalle 10 alle 18.30 e molti negozi appartengono alle più grandi catene inglesi, come Next, Body Shop, Morrisons e Marks & Spencer.

Telefono

Per chiamare dall’estero comporre il numero di accesso internazionale, poi il prefisso di Gibilterra (350) e il numero locale.
Se si chiama dalla Spagna è sufficiente comporre il 9567 prima del numero locale.
Se da Gibilterra si chiama in Spagna comporre direttamente le nove cifre del numero spagnolo.

Elettricità

Come in Gran Bretagna la corrente elettrica è a 220V e 240V, con spine a tre spinotti piatti.

Storia di Gibilterra

La posizione strategica di Gibilterra ha sempre attratto l’attenzione dei popoli del mediterraneo. Conosciuta nell’antichità sin dai Fenici, la Rocca fu conquistata nel 711 da Tariq ibn Ziyad, il governatore islamico di Tangeri, che la utilizzò come base per la futura invasione iberica. Al governatore si deve anche l’attuale nome derivante da Jebel Tariq, la montagna di Tariq.

Nel 1462 la Castiglia riconquistò la Rocca, ma nel 1713 la Spagna, in seguito alla guerra di successione e al Trattato di Utrecht, fu costretta a cederla alla Gran Bretagna. In diverse occasioni, come durante la Rivoluzione Americana, la Spagna assediò Gibilterra dal 1779 al 1783, ma non riuscì mai a riconquistarla.

Nel referendum del 1967 gli abitanti di Gibilterra votarono a favore della sovranità britannica e oggi Gibilterra è una colonia autogovernata.

La sovranità di Gibilterra è ancora un punto delicato nei rapporti tra Spagna, Regno Unito e Governo di Gibilterra, ma in questi ultimi anni si sono ottenuti degli accordi riguardo alcuni altri temi, come le telecomunicazioni e l’aeroporto.

Dove dormire a Gibilterra

Cerchi un Hotel a Gibilterra? Clicca qui per vedere tutti gli alloggi disponibili a Gibilterra