Flamenco a Siviglia

Flamenco a Siviglia

Il flamenco e la Sevillana, un ballo simile tipico della città, sono due delle passioni più grandi degli andalusi e a Siviglia, oltre ad esserci alcune delle più prestigiose scuole di danza, si svolge anche la Biennale del Flamenco.

Il flamenco è uno stile di danza incredibilmente emotiva, dove movimenti bruschi e le espressioni facciali giocano un ruolo fondamentale e riflettono i sentimenti più profondi che i ballerini stanno vivendo. Il danzatore può battere le mani, tirare calci con i piedi, suonare le nacchere o muoversi repentinamente, mantenendo la grazia e una grande precisione, per mostrare una particolare emozione.

La danza è solo uno dei 4 elementi che costituiscono il flamenco: la chitarra, il Jaleo, cioè il battito delle mani, dei piedi e le grida di incoraggiamento, e il canto sono elementi imprescindibili di questa tradizione influenzata fortemente dalla popolazione gitana. Alcuni tratti dello stile musicale e della danza provengono dalla tradizione ebraica e dalla cultura moresca.

Il flamenco sembra avere le sue origini nella seconda metà del 1700 e un gran numero di scuole sorsero a Siviglia all’inizio del 1800. C’è una zona di terra conosciuta come il triangolo d’oro del flamenco e sono Cadice, Jerez de la Frontera, e Triana a Siviglia.

Bienal de Flamenco

Per tutto il mese di settembre degli anni pari i migliori ballerini partecipano al più importante festival de flamenco. Il festival si svolge nell’Auditorium de la Cartuja di Siviglia: un appuntamento che ormai è già una leggenda.

Scuole di danza e flamenco