Cosa vedere a Granada

Granada è una città dall‘importante patrimonio architettonico che comprende un’essenza moresca, alcuni gioielli del Rinascimento e strutture moderne e contemporanee. La maggior parte dei luoghi di interesse turistico di Granada si trovano in prossimità del centro città e sono raggiungibili facilmente.

Oltre alla parte medievale della città, che si trova su due colline adiacenti e che comprende due siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, cioè la fortezza Alhambra e il quartiere moresco Albaicín, in cui l’architettura tradizionale andalusa si inserisce armoniosamente, Granada offre molto ai visitatori.

Da non perdere i magnifici giardini del Generalife, la Alcaiceria, un mercato di artigianato dove potete ammirare i portici scolpiti del souq arabo, ricostruiti in gran parte dopo l’incendio nel 1843, Plaza Bibarrambla e la fontana Gigantones, Plaza Nueva, con la facciata della cancelleria reale risalente al 16° secolo, e la Chiesa di Santa Ana. Nel quartiere arabo visitate Casa de Castril, Casa de Porras, e El Bañuelo, i vecchi bagni arabi.

Molto belli anche la Cattedrale Cattedrale di Granada, in stile gotico-rinascimentale, Cappella Reale, adiacente alla Cattedrale e considerato il monumento cristiano più importante della città, il Monasterio de la Cartuja e il Monasterio di San Jeronimo,

A pochi minuti da Granada si trova la casa di Garcia Lorca dove lo scrittore ha realizzato alcune delle sue opere più prestigiose. Nella casa sono ancora custoditi alcuni oggetti personali dell’artista come il pianoforte, la scrivania e alcuni disegni. All’esterno dell’abitazione c’è il Parque Federico Garcia Lorca.

Il Centro di Granada

Il centro di Granada è la bella Plaza Nueva. Da qui si raggiunge Plaza Santa Ana e la sua Iglesia de Santa Ana riconoscibile dal minareto di una precedente moschea. Seguendo Carrera del Darro si raggiunge Banos Arabes El Banuelo e il Museo Archeologico. Salendo lungo le tortuose stradine dell’Albaicín si giunge la Colegiata del Salvador, una chiesa cinquecentesca  costruita sulla principale moschea del quartiere.

Nei pressi si trovano anche l’Arco de las Pesas, porta di accesso all’Albaicín risalente all’XI secolo, il Mirador San Nicolas, da dove ammirare la fantastica Sierra Nevada, e la Mezquita Mayor de Granada. Scendendo verso Placeta de San Miguel Bajo potete fare una sosta presso uno dei numerosi caffè e ristoranti per poi visitare il Palacio de dar-al-Horra, quattrocentesca dimora dell’ultimo governante di Granada.

Infine raggiungete Calle Caldereria Nueva, la via delle teterias, le famose sala da tè mediorientali, e dei negozi di souvenir nordafricani.